Blog

Pasqua 2020 a “La Chiocciola”!

Ebbene si sa… quella appena passata è stata una Pasqua particolare per tutti, una Pasqua lontana dagli affetti più cari anche se a loro modo sempre vicini, una Pasqua come nessuno mai si sarebbe aspettato. Pasqua 2020 ha racchiuso il significato di quarantena in quei giorni più che mai, e qualcuno direbbe che non ha somigliato affatto ad una vera festività.

Noi tutti ci siamo adeguati a questa nuova condizione, chi con qualche difficoltà in più e chi in meno, ma con la consapevolezza che questo piccolo/grande sacrificio gioverà presto a nuove speranze, nuove possibilità di festeggiare insieme le Pasque future.

L’importante però, è ricordarsi che per i bambini non esiste e non deve esistere l’amarezza della quarantena, che per loro è pur sempre Pasqua, pur sempre una festa, un giorno in cui scoprire che le uova si possono sia decorare che mangiare, che quelle fatte di cioccolato nascondono dei doni, che le rondini volano in cielo per portare a tutti la pace, che il coniglietto pasquale viene comunque a trovarli, perché lui può, a differenza degli altri!

Perciò abbiamo colto l’occasione per festeggiare tutti insieme, per scherzare e giocare con le sorprese delle uova di Pasqua.

Per i nostri bimbi, Pasqua in isolamento a “La Chiocciola” è andata così: al mattino appena svegli, i bambini hanno trovato ognuno un uovo di Pasqua accanto alle posate della colazione disposte sul tavolo e non hanno esitato a scartare e giocare con le sorprese all’interno, nel pomeriggio si è organizzata una caccia al tesoro ricca di indovinelli e prove da superare a cui hanno partecipato tutti, dai più grandi ai più piccini, per riuscire a rintracciare il bottino nascosto: altre uova di Pasqua, altre sorprese!

Si è trattato di un ricco bottino, dal momento che abbiamo avuto a disposizione più di 40 uova di Pasqua, tra cui un maxi uovo, gentilmente offerte da alcuni amici di “famiglia”; si coglie l’occasione per ringraziarli tutti (menzione speciale per Daniele Palumbo, la signora Eleonora dipendente del supermercato CTS di Labico, Andrea Torre), ancora una volta, per la loro bontà e generosità che non manca mai nei nostri confronti. Anche voi, con i vostri gesti, contribuite alla felicità dei nostri ospiti, che vi mandano un grande abbraccio virtuale in attesa che questo possa trasformarsi in realtà.

Quello che però possono fare per ora, è dedicarvi questa poesia di Pasqua:

“… Da un ovetto piccolino

è uscito un bel pulcino!

Dice a tutti con amore:

Buona Pasqua

con tutto il cuore! … “

La Pasqua, quest’anno, anche se diversa dal solito, è stata ricca di calore tra i nostri bambini, che tra di loro hanno imparato ad essere una famiglia e a volersi bene; di questa casa famiglia, loro ne rappresentano il vero collante e a noi operatori, a volte, non ci resta che restare ad ammirare la loro capacità di sostenersi a vicenda.

Post a comment