Blog

Grazie all’ Associazione Arditi Sentieri…………La Chiocciola torna a scuola!

la chiocciola torna a scuola

E’ Settembre…

le giornate iniziano ad accorciarsi, la pioggia torna a trovarci, le strade si colorano di foglie cadute dagli alberi, si torna piano piano ai ritmi di una vita quotidiana fatta non più di vacanze. E anche quest’anno, nonostante questo periodo difficile per tutti, seppure in un clima diverso, i nostri bambini tornano a scuola!

La scuola, tanto amata quanto odiata, non può che essere un passaggio fondamentale nella vita di ogni individuo, un campo in cui sperimentare ogni tipo di emozione, dall’ansia alla gioia, un mondo di crescite sociali, educative e progetti futuri, l’opportunità di garantire un domani collettivo migliore. In poche parole, il diritto alla scuola e all’istruzione è di tutti, per tutti, per il bene di tutti!

Ma se da una parte la scuola è e deve essere accessibile per ogni bambino, dall’altra richiede sicuramente un’organizzazione specifica a livello di accessori e materiale didattico: zaini, grembiuli, quaderni, libri, penne e matite, colori, astucci, diari, ecc… che potremmo considerare gli “strumenti del mestiere” degli studenti.

Infatti, dietro all’inizio di ogni anno scolastico, i genitori cominciano una ricerca dettagliata per l’acquisto di questi materiali, così come noi ci siamo messi in moto per procurarne ai nostri bambini. Ma ogni tanto è bello anche accorgersi di come i genitori, ognuno a suo modo e secondo le proprie possibilità, possano entrare a far parte di una rete comune che permette di dare e di ricevere aiuto, a partire dalla comprensione dell’importanza di donare, indipendentemente da cosa, senza attendere necessariamente una ricompensa.

Nasce così un’associazione, la rete che unisce chi dona a chi ne ha bisogno, e viceversa. Un punto d’incontro tra soggetti che sono, prima di tutto, persone la cui idea di base è la solidarietà. Persone che agiscono con la consapevolezza che la vita è fatta di ricchezze non per forza sempre materiali, bensì d’animo e di cuore che molto spesso sono impagabili, perché in fondo l’essere umano sa che basta poco per mostrare gentilezza, per essere all’altezza del suo ruolo.

Nasce così l’incontro con  l’Associazione Culturale “Arditi Sentieri” di Lariano, i cui propositi si basano sulla collaborazione per agevolare le situazioni di disagio, a sostegno di una qualità di vita migliore altrui. Ma come ogni associazione, i buoni propositi sono a zero se non vi si crea una rete di rapporti al suo interno; coloro che donano ad essa, arricchiscono il valore dell’associazione, il quale arricchisce automaticamente chi riceve aiuto. E’ un vero e proprio scambio: una parte di questa ricchezza ritorna al mittente, sotto forma di guadagno interiore, ancor di più quando si sceglie di aiutare i bambini, come nel nostro caso.

I nostri bambini, quest’anno, stanno iniziando il percorso complesso e delicato della scuola, in modo esattamente identico a quello di tutti gli altri bambini, con le stesse paure, le stesse ansie, le stesse gioie. Si tratta di un cammino che segnerà per sempre la loro vita e al quale daremo tutte le nostre premure. Ma non siamo soli: altri genitori hanno avuto la volontà di donare diversi materiali scolastici, molti dei quali completamente nuovi, all’associazione “Arditi Sentieri”, i quali sono stati recapitati nella nostra Casa Famiglia “La Chiocciola”. Sono stati donati zaini, astucci, colori, matite, penne, diari, quaderni, colla, bianchetti, forbici e compassi. I bambini sono stati felicissimi di iniziare il nuovo anno scolastico con tutti gli strumenti del mestiere necessari per affrontarlo al meglio!

Per tale motivo, tutto il personale della Casa Famiglia “La Chioccola”, nonché i nostri piccoli ospiti, ringraziano l’associazione “Arditi Sentieri” per l’impegno sociale dimostrato nei nostri confronti e tutti coloro che hanno generosamente donato tali materiali, sicuri che abbiate arricchito tanto noi quanto i vostri cuori.

“… Coloro che portano il sole nella vita degli altri, non possono tenerlo lontano da sé stessi…”

Post a comment